Webizziamo l’Arte

patrimonioartisticoitaliano

sjvvgy

“L’uomo del XXI secolo, molto spesso, non ha il tempo né la sensibilità per vivere pienamente l’arte”. Esempi di questa (triste) realtà possono essere notati da ciascuno di noi: Pompei è solo l’esempio più in vista, la brillante star di un casting d’eccezione, che vede l’Arte uscire dalla scena come un attore teatrale.

Non si ha più tempo per fermarsi ad apprezzare le decise pennellate di Tiziano né quello necessario per cercare di liberare le emozioni che celano i prigionieri di Michelangelo, men che meno si può perdere qualche istante a osservare la maestosità del Duomo di Milano.

In uno scenario simile, cosa si può fare per far tornare in scena quell’antica bellezza che mai dovrebbe essere dimenticata? Semplice: si porta l’arte sul web. E per catturare il popolo del web si sa, alla fine basta poco: un hashtag su Twitter, un selfie su Instagram, un tag su Facebook. Anche…

View original post 87 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...