Le simulazioni più scandalose della storia del calcio

Paddy Power Italy Blog

Tra i motivi dell’indiscusso ed indubbio successo del calcio è sicuramente la spettacolarità di quello che avviene dentro il rettangolo di gioco: azioni sviluppate su tocchi di prima intenzione, triangolazioni imprevedibili, geometrie di gioco vincenti, schemi innovativi sui calci piazzati, colpi di tacco spettacolari, rovesciate, parate sensazionali, tackle difensivi maestosi e dribbling da videogame sono soltanto alcune delle meraviglie cui ci ha abituato il gioco di questo sport. Purtroppo, però, ciò che avviene all’interno del campo non è sempre bello a vedersi: sputi, interventi killer, gomitate, pugni, calci (non al pallone) e testate sono soltanto alcune delle scorrette, pericolose ed ignobili mosse attuate da una sempre più vasta gamma di calciatori.
Tra queste, non ultima per importanza, vi è la simulazione: con questo termine si designa un qualunque atteggiamento assunto da un calciatore, atto ad ingannare l’arbitro facendo credere reale quanto non successo, nella speranza che il giudice di gara…

View original post 513 altre parole

Toh, adesso l’Udinese spende

Calcio e Denari

Stramaccioni stramaccioni udinese

L’Udinese è una delle poche, piacevoli sorprese in un calciomercato che sta mettendo in evidenzia il ridimensionamento del calcio italiano.

Non che il club bianconero non abbia messo a segno anche quest’anno importanti plusvalenze, come dimostrano i casi di Candreva e Isla (comproprietà pagate da Lazio e Juventus rispettivamente 7 e 4,5 milioni di euro), Maicosuel (3,5 mln) e Pereyra (1,5 mln per il solo prestito).

View original post 95 altre parole

Serie B a 22 squadre: Novara riammesso

Catania Calcio e News

eurobetserieb

(Comunicato dal sito ufficiale Lega Serie B)
Il Collegio di Garanzia in funzione di l’Alta Corte di Giustizia Sportiva, in merito al ricorso presentato dal Novara Calcio contro la FIGC:
–  ritenuto che l’intervento della società Juve Stabia s.r.l. è irricevibile ed inammissibile, perché presentato senza la rituale corresponsione dei diritti e tardivamente rispetto al momento in cui l’interesse a intervenire è sorto;
–  ritenuto il non luogo a provvedere sull’istanza di sospensiva, di cui al ricorso iscritto al R.G. n. 25/2014 per l’impugnazione del diniego di ripescaggio, non ritenendo l’Alta Corte che si verta nella materia di ripescaggio, disciplinato dal C.U. n. 171/A del 27 maggio 2014;
–  ritenuto che nella vicenda si debba procedere all’integrazione da 20 a 22 squadre dell’organico del Campionato di Serie B in applicazione dell’art. 49 NOIF, attualmente in vigore;
–  ritenuto, infatti, che le disposizioni statuiscono in materia di ripescaggio a…

View original post 230 altre parole